CURARE GUARNIZIONI E PLASTICHE ESTERNE

CURARE GUARNIZIONI E PLASTICHE ESTERNE

Le guarnizioni e le plastiche esterne del veicolo sono parti molto delicate, spesso trascurate, ma che necessitano di cure continue e regolari. Vediamo come curarle. 
IL LAVAGGIO DEL VANO MOTORE Lettura CURARE GUARNIZIONI E PLASTICHE ESTERNE 3 minuti Prossimo LAVARE CERCHI E PNEUMATICI

Le guarnizioni e le plastiche esterne del veicolo sono parti molto delicate, spesso trascurate, ma che necessitano di cure continue e regolari. Rientrano infatti tra le parti della vettura che sono costantemente esposte ad intemperie e raggi UV, che sono la causa del loro sbiadimento ed indurimento nel tempo.

Vediamo quindi come trattarle al meglio.

Perché è importante mantenere le guarnizioni giovani?
Innanzitutto si tratta di parti esposte a continue pressioni. Oltre agli agenti atmosferici e alle temperature, infatti, sono soggette alla frizione delle portiere, che le porta a logorarsi e soprattutto a seccarsi.

I rischi tuttavia non sono solo di natura estetica: se secca, la guarnizione perde attrito, alterando il suo aspetto originale e deformandosi. Questo potrebbe causare accumuli d’acqua che si trasformano in vapore acqueo con conseguente appannamento dei vetri, oppure ancora, creare fastidiosi rumori durante la guida per l’infiltrazione d’aria.

Le plastiche esterne, se non curate, tendono a sbiadirsi, diventato grigie e spente, a causa dell’esposizione al sole, a lavaggi con detergenti aggressivi oppure semplicemente per il naturale invecchiamento dopo anni di utilizzo.

/// DETERGENZA

Una pulizia dedicata aiuta ad impedire un invecchiamento precoce. Oltre al lavaggio di routine, eseguito insieme al resto della carrozzeria con shampoo e guanto da lavaggio, è necessario concentrarsi sulla superficie spruzzando su un panno in microfibra un detergente, per poi stenderlo con una leggera pressione. Consigliamo ad esempio detergenti come MultiX, All Purpose Cleaner oppure un pronto all’uso come Exterior Multi Cleaner. In caso di sporco ostinato consigliamo di riapplicare il prodotto e lavorarlo con un pennello nella zona interessata.

/// DRESSING

Dopo il lavaggio si passa all’applicazione di dressing, i quali si occuperanno di eliminare la secchezza donando un colore vivo, elasticità e protezione. Noi consigliamo Carpro Perl, DarkSide oppure Cartec Bumper & Tyre Care e Vinyl.
La scelta è dettata dal tipo di effetto che si desidera ottenere sulla superficie e dall’eventuale durata della protezione conferita.

Basterà versare del prodotto su un applicatore apposito e poi stenderlo sulla superficie interessata. Ricordiamo che i ravvivanti possono essere utilizzati su plastiche non verniciate.

/// NANOTECNOLOGIA

Se si desidera conferire ulteriore protezione e di maggiore durata, consigliamo di procedere con l’applicazione di un rivestimento nanotecnologico.

  • C.Quartz BlackOut è specifico per proteggere pneumatici le guarnizioni fino a 6 mesi. Conferisce un effetto satinato di lunga durata alle superfici su cui è applicato, evitandone il deterioramento e proteggendo da raggi UV.
  • C.Quartz Dlux è il protettivo per eccellenza per rivitalizzare modanature, fascioni e plastiche fino ad 1 anno. È in grado di ripristinare la finitura delle superfici su cui è applicato, donando lucentezza e profondità al colore, idrofobicità e protezione duratura.

Vai sul sicuro!

CALCOLA LA DILUIZIoNE

Inserisci i valori richiesti per calcolare la dose di prodotto e la quantità di acqua necessarie per una corretta diluizione, a seconda del rapporto e di quanta soluzione vuoi ottenere!

Risultato:

devi versare ml di prodotto in ml di acqua.